Come effettuare un’efficace analisi dei competitor in 3 semplici passi

Come effettuare un'efficace analisi dei competitor in 3 semplici passi

Effettuare un’efficace analisi dei competitor

Un’attenta analisi dei competitor può esserti d’aiuto, molto più di quanto pensi.

La concorrenza non va sempre vista come un nemico: è, invece, spesso un ottimo strumento per individuare i tuoi punti di forza e di debolezza e quindi capire le minacce e le opportunità che ti presenta il mercato.

Non occorrono necessariamente operazioni sofisticate. Si può svolgere un’analisi complessiva, ma efficace, in tre semplici passi.

Individuare la concorrenza e raccogliere le informazioni

Il primo passo per una buona analisi dei competitor è identificare quali sono le aziende specializzate nella produzione o nella vendita dei tuoi stessi beni o servizi.

All’apparenza è una operazione banale ma riserva alcune insidie, quindi va fatta con grande cura. L’analisi dei competitor dovrebbe concentrarsi principalmente sulle attività presenti nella tua zona di riferimento (locale, nazionale, internazionale), che offrano un prodotto simile al tuo, il quale prezzo sia vicino al tuo.

Ricordati sempre però, che i concorrenti diretti non sono le uniche minacce.

Possono essere considerati concorrenti anche coloro che offrono un servizio o un prodotto non simile al tuo, ma sostitutivo o che si servano dei tuoi stessi canali di comunicazione. Sono molti i modi in cui un competitor può intralciare la tua strada verso i clienti: considera, ad esempio, tutti i risultati che ti precedono quando un cliente sta cercando su Google il tuo servizio.

Cerca, quindi, di considerare tutti i competitor che rischiano di accaparrarsi i tuoi potenziali clienti o che li distraggano dal trovarti.

Fai un giro del vicinato, chiedi ai conoscenti, fai ricerche su internet e troverai velocemente quello che stai cercando.

Raccogliere i dati sulla concorrenza può non essere così immediato.

Se il tuo concorrente è il “negozio della porta accanto”, ti basterà fare una passeggiata e guardare con i tuoi occhi. Se, invece, il tuo caso è più strutturato, ti occorrà qualche piccolo accorgimento più. Con delle ricerche su Google e puoi trovare alcune informazioni interessanti (prezzi, tempi di consegna, vantaggio competitivo…). Sfrutta alcuni portali quali (icribis, creditsafe…) per recuperare fatturato e stato di salute. Analizza le recensioni per capire cosa ne pensano i clienti…

Elaborare e analizzare le informazioni

Ora è il momento di ordinare i dati e renderli più chiari. A questo scopo potresti creare schemi, tabelle e grafici che ti aiutino a raffigurare le informazioni utili.

Potrebbe essere molto utile, ad esempio, creare una tabella di sintesi di tutti concorrenti dove specifichi il nome dell’azienda, i prodotti o servizi offerti, il tipo di clientela servita, i fatturati annui, la quota di mercato e i relativi punti di forza e di debolezza.

Non serve essere complessi: In generale, queste rappresentazioni possono essere anche molto semplici. Lo scopo principale è quello di mettere in mostra le differenze che intercorrono tra la tua attività e quelle dei competitor.

Scegliere una strategia competitiva attuabile

A questo punto dell’analisi dei competitor dovresti avere ben chiaro quali sono le similarità e le differenze tre la tua impresa e la concorrenza. In questo modo, hai gli strumenti per capire quali sono le minacce e le opportunità per la tua attività.

Qualsiasi sia il risultato della tua analisi, potrai trovare una strategia competitiva mirata che sia giusta per la tua situazione.

Anche qui, non servono a tutti i costi grandi manovre aziendali. Devi solo trovare un modo per ricordare al tuo target di clientela che hai qualcosa di speciale.

Le principali strategie competitive da considerare sono le seguenti:

  • Leadership di costo: l’obiettivo è quello di ottenere dei costi significativamente ristretti rispetto ai competitor sfruttando le economie di scala, ottimizzando la capacità produttiva e riducendo i tempi di apprendimento (sia dei singoli che dei team).
  • Differenziazione: cercare di offrire un prodotto o un servizio che si distingua nettamente da quello delle altre imprese.
  • Valore dell’offerta: l’obiettivo è quello di offrire un valore percepito del prodotto o del servizio più elevato rispetto quello dei competitor.

Se vuoi approfondire l’argomento ecco per te un prontuario di 4 tecniche per una perfetta analisi della concorrenza.

Ora corri a trovare la strategia migliore per te e vedrai che riuscirai ad ottenere un vantaggio competitivo forte e duraturo, ma prima condividi questo articolo!

 

Condividi