Analisi mercato: vendere al cliente perfetto

analisi mercato

Come sfruttare l’analisi mercato per incrementare il tuo portfolio clienti e vendere di più!

L’analisi dei clienti è un passo fondamentale per le prime fasi di sviluppo dell’analisi mercato e dell’azienda. Se si riescono ad individuare i possibili acquirenti per il nostro prodotto, si potranno creare delle campagne di comunicazione ad hoc.

Questo tipo di analisi, quindi, oltre ad aumentare i potenziali clienti, permette di ridurre il budget per la pubblicità, in quanto si andranno a colpire solamente i clienti interessanti.

L’analisi mercato la fanno tutti?

Viene effettuata da sempre e da chiunque, anche inconsciamente. Se siamo un tagliapietre, infatti, non proveremo a vendere le nostre pietre al primo uomo che ci capita davanti, ma cercheremo di vendere ad aziende edili o a privati che hanno intenzione di costruirsi una nuova casa. Se vendiamo orologi di lusso, non cercheremo di venderli a tutte le persone che camminano davanti alla nostra vetrina, ma solo ai clienti facoltosi. Questa prima scrematura sui clienti, permette di risparmiare inutili sforzi cercando di convincere tutte quelle persone che non hanno bisogno del nostro prodotto.

Esistono tuttavia delle tecniche e dei metodi per effettuare un’analisi mercato diretta dei clienti ed individuare il nostro target perfetto. Potrai rivolgerti ad una agenzia di comunicazione per effettuare queste analisi mercato oppure fare da te.

Se stai optando per la seconda ipotesi, rimboccati le maniche, dato che non sarà un’operazione e partiamo.

Quale è il mio cliente ideale?

Partiamo dal presupposto che sai già cosa vendere. Identifica allora quale bisogno può soddisfare il tuo prodotto/servizio. Una volta che hai questi due elementi (prodotto/servizio e bisogno) andiamo a valutare i clienti sui quali puntare.

Il miglior metodo per la ricerca dei bisogni dei clienti tramite un’analisi mercato è senza ombra di dubbio il contatto diretto. Un sondaggio è l’ideale, e può essere fatto in tanti modi:

  • Fisico
    Scendi in piazza oppure in una via trafficata e chiedi ai passanti se possono dedicarti pochi minuti per compilare un questionario anonimo. Il Castel Guelfo designer outlet, vicino Bologna, ha all’interno un’area dedicata alla compilazione dei questionari ad esempio.
  • Digitale
    Sono molte ormai le piattaforme online che offrono questo tipo di servizio. Scegline una, prepara il tuo sondaggio e inizia a inviare il link di partecipazione a tutti i tuoi contatti e gruppi su whatsapp, con una piccola dose di fortuna (ed una buona strategia di comunicazione) lo compileranno e ti ritroverai già tutti i dati digitalizzati a costo zero e pronti all’utilizzo. Roadhouse, quando scarichi la sua applicazione, ti chiede se vuoi compilare un questionario online ad esempio.
  • Cercarne uno già fatto
    Molto spesso aziende o blog che si occupano di ricerche mercato pubblicano online i loro risultati gratuitamente o a pagamento. Ovviamente, nel caso di dati gratuiti non saranno completi di tutte le informazioni, ma questa può rappresentare una soluzione rapida per ottenere risultati più o meno completi.

Non dimenticare di inserire all’interno del sondaggio una parte dove chiedi l’età e il sesso. L’area più importante, però, sarà quella dove chiedi di dare dei voti a dei bisogni che possono avere. Non dimenticarti di inserire i bisogni che tu puoi soddisfare all’interno delle domande.

Analisi dei risultati

Dopo aver ottenuto i risultati di un discreto numero sondaggi per la tua ricerca di mercato trascrivi tutto su excel o su programmi specifici per questi tipi di lavoro, se hai effettuato il sondaggio online avrai la fortuna di evitarti questa fase.

Appena avrai tutti i dati pronti per la loro elaborazione, inizia a ordinarli in base al voto che hanno dato al bisogno che tu puoi soddisfare. Generalmente i bisogni con voti più alti saranno quelli sui quali dovrai impostare la tua strategia di comunicazione. Da qui confronta le fasce d’età e sesso in modo da ottenere dei gruppi di possibili clienti in base ad età, bisogni e sesso.

Comunicazione ad hoc

Seguendo questa prima segmentazione potrai capire qual’è la tua clientela target più interessante e ideare una strategia di comunicazione efficace proprio per loro. Ad esempio i giovani sotto i 30 anni saranno più sensibili ad un advertising su instagram che su facebook, a differenza della fascia di età 30-50 o potrai utilizzare colori più sgargianti per le donne rispetto a quelli per gli uomini.

 

Spero che, grazie a questo articolo, adesso tu conosca le principali tecniche per creare un’analisi mercato sui tuoi possibili clienti e muoverti di conseguenza, se ti sono stato d’aiuto condividi questo articolo e se hai qualche dubbio contattaci senza problemi.

A presto!

Condividi